Bandi

Bando fondazione comunitaria del Varesotto

All’interno del progetto “Malnate. La città delle bambine e dei bambini”, si colloca il progetto-laboratorio “Malnate, città dei bambini”, che ha come capofila il Comune di Malnate e come partner l’Associazione Culturale “Progetto Zattera” e la Società Cooperativa Sociale onlus “Improveland”, con i quali è stato sottoscritto un protocollo d’intesa.

Obiettivo principale del progetto è diffondere una nuova filosofia del governo della città in un’ottica di riprogettazione della stessa, partendo dai bambini.

L’idea nasce dalla volontà degli amministratori di Malnate di:

  • ridefinire il punto di partenza dell’amministrare, dando voce ai bambini;
  • promuovere la partecipazione attiva;
  • istituire il Consiglio dei bambini;
  • favorire luoghi di incontro, di scambio, di crescita, per una città adatta ai bambini e migliore per tutti.

Le proposte di cambiamento dei bambini, come sperimentato in altre città del mondo e documentato dal progetto internazionale “La città dei bambini“ realizzato dall’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del C.N.R. , fanno sì che la città diventi un laboratorio, un luogo di ricerca, di cambiamento.

La formazione diviene, pertanto, un punto cardine dell’intero progetto, la quale è stata affidata da parte del Comune di Malnate al Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienza e Tecnologie delle Cognizioni che da maggio 2012 a giugno 2013 ha formato il personale interno all’amministrazione e i volontari che fanno parte del “Laboratorio” (gruppo di lavoro costituito da personale dell’A.C. e cittadini volontari). Il CNR , insieme con il Laboratorio ed il Sindaco, ha incontrato i bambini del Consiglio, il dirigente scolastico, le insegnanti, i genitori, le associazioni del territorio, la giunta, i responsabili d’area , dipendenti comunali, i nonni vigili, i pediatri, gli architetti, sindaci dei comuni della provincia di Varese e Como, i negozianti e la cittadinanza per sensibilizzare e promuovere la partecipazione attiva alla vita della città dando voce ai bambini.

Il Comune di Malnate, con il supporto del CNR, ha attivato il Consiglio dei Bambini, ovvero un laboratorio in cui un gruppo limitato di bambini della scuola primaria possono esprimersi e con le loro idee e proposte aiutano il Sindaco e gli assessori nella gestione della “res publica”. Il Consiglio dei Bambini si è insediato a Malnate il 20 novembre 2012. La nomina dei consiglieri è fatta per sorteggio. Il sorteggio avviene l’ultima settimana di ottobre a scuola alla presenza del Sindaco, del Laboratorio e degli insegnanti. Il Consiglio dei bambini è composto da 14 bambini (7 maschi e 7 femmine) delle classi quarte e quinte delle tre scuole primarie di Malnate. Il mandato è biennale. Ogni anno escono dal Consiglio i Consiglieri che terminano la quinta ed entrano quelli che iniziano la quarta. Il 20 novembre 2012, giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia, è stato formalizzato il Consiglio dei Bambini con un evento pubblico. In quella occasione l’UNICEF ha consegnato a Malnate il certificato d’impegno di “CITTA’ AMICA” delle bambine e dei bambini. I bambini si riuniscono alla sede del Laboratorio, dalle ore 14.30 alle ore 16.00 a rientri alternati e secondo un calendario stabilito di comune accordo fra scuola, laboratorio e genitori. Il primo dei 10 Consigli dei Bambini si è tenuto il 29 novembre 2012. Il 14 marzo 2013 i bambini del Consiglio hanno incontrato la Giunta Comunale per portare le loro proposte all’Amministrazione. Nella conferenza stampa del 21 marzo la Giunta ha risposto alle richieste, impegnandosi nell’attuazione di alcune proposte. Il Consiglio dei Bambini dell’anno scolastico 2012-2013 si è concluso a fine maggio con un Consiglio Comunale e la restituzione da parte del Consiglio dei Bambini dell’esperienza vissuta.

Altra attività nel progetto è “Il sindaco risponde…. Malnate Ponte spazio dedicato”. Infatti attraverso uno spazio riservato nel periodico comunale “Malnate Ponte” ed incontri con i bambini/ragazzi delle scuole primarie e secondarie, il Sindaco risponde ai quesiti e alle lettere che i bambini/ragazzi imbucano nelle “cassette della posta per il Sindaco” dislocate in vari punti della città. Sono state collocate in vari punti della città (scuole, biblioteca, uffici comunali..) delle cassette delle lettere per una comunicazione diretta tra i bambini ed il sindaco. Sono state raccolte 230 lettere. Il Sindaco e il Laboratorio le hanno lette e classificate per temi. Il Sindaco ha incontrato le tre scuole primarie di Malnate e la scuola secondarie in due momenti dell’anno per un confronto diretto con loro e una resituzione alle loro richieste.

Il Progetto Zattera in collaborazione con diversi enti della promozione culturale del territorio ha programmato una serie d’azioni artistiche ed espressive, promuovendo la socializzazione del arte, attività innovative in spazi aggregativi con momenti di spettacolo dal vivo, animazioni teatrali e laboratori artistici.

Le attività svolte da settembre 2012 a giugno 2013 sono state le seguenti:

Diritti, si grazie”: brevi workshop sull’educazione alla legalità, frutto della collaborazione di soggetti diversi nell’organizzazione della giornata del 19 Novembre con la presentazione della “Compagnia Alcuni” di Treviso presso la palestra di via Libia.

Primavera in piazza Bai”: spettacoli, laboratori, e concerti di musica popolare in occasione dell’arrivo della stagione primaverile con la presenza di saltimbanchi, acrobati e narratori. E la creazione di diversi percorsi ludici, e animazioni teatrali nello spazio di Gurone, per promuovere l’importanza delle tecniche teatrali per l’infanzia, la famiglia e i giovani della città di Malnate .

Alberi”: è stato allestito un spettacolo –laboratorio dove i bambini della scuola materna in compagnia dei genitori, hanno presentato: lavori pittorici, scene d’animazione teatrale e danze. Attraverso l’articolazione di un progetto che prendeva spunto della storia di un “Bruco di carta” che abita in una città di cartone.

A scuola ci andiamo da soli”: un’iniziativa che promuove la mobilità libera dei bambini all’interno della città restituendo ai bambini l’autonomia di andare a scuola e ritornare a casa senza essere accompagnati da adulti.

Città a misura di bambino”: è stata realizzata l’animazione teatrale “la macchina del Capo” che raccontava, attraverso la lettura di diversi cartelli stradali, la possibilità di usufruire delle strade libere. Per le condizioni climatiche sfavorevoli l’animazione prevista in uno spazio aperto, è stata realizzata regolarmente all’interno della palestra. Circa 300 bambini hanno seguito le diverse letture e racconti dell’esperienza di andare a piedi da soli a scuola da parte degli adulti presenti (il Sig. Sindaco e il Preside della scuola). L’animazione è cominciata dalla comica presenza di un vigile che non guidava correttamente il traffico, per proseguire con la lettura degli strani cartelli stradali. Cartelli che in modo simpatico avevano il compito difficile di raccontare agli adulti, l’importanza di lasciare libera la strada concludendo tutta l’animazione teatrale con la proposta di trasformare la strada in un luogo dove giocare e ballare.

Didò: diritti e doveri in gioco”: Nell’ottica della riappropriazione del proprio territorio come comunità, in un contesto domenicale di festa, di condivisione e di solidarietà, abbiamo contribuito a articolare la festa del 26 Maggio, partecipando alla cabina di regia, trasformando Malnate in una città a prova di bambino. In quella occasione abbiamo presentato lo spettacolo comico “Quando tutto va in aria” con la presenza del attore italo- argentino D. Draghi.

Malnate per Expo

Il Comune di Malnate ha partecipato al progetto “Grand Tour Expo” realizzando nell’ambito del progetto territoriale “Malnate per Expo” 2 progetti: “Alla scoperta del cibo nella storia” e “Cibo e sostenibilità”.

Alla scoperta del cibo nella storia

Il progetto “Alla scoperta del cibo nella storia” prevedeva un ciclo di 3 conferenze con relativi laboratori, l’attivazione di orti in città e la realizzazione di un opuscolo informativo.
Le conferenze , in collaborazione con l’associazione GAMMAR e l’Università dell’Insubria di Varese, hanno coinvolto prevalentemente famiglie e bambini e avevano l’obiettivo di sensibilizzare sul tema della scoperta del cibo nella storia, nel passato, nel presente e la sostenibilità nel futuro.
A seguito della terza conferenza, è stato presentato un progetto per i bambini delle scuole primarie – da parte dell’Amministrazione Comunale e del Laboratorio della Città dei Bambini, in collaborazione con il Museo e l’Università – per una “sperimentazione di micro-bioconversione: dagli scarti vegetali alla produzione di proteine per cibo destinato ad animali”. Il progetto è in fase di sperimentazione in una scuola primaria del territorio.
Nell’ambito del progetto sono stati attivati tre orti in città.
Gli orti in questione sono:
-Orto dell’asilo nido comunale di Via Caprera. E’ stato realizzato e coltivato dall’Ass. Pom da Tera con il diretto coinvolgimento dei bambini del nido.
-Orto nel Comune – ingresso da Via Marconi. E’ stato realizzato durante la festa cittadina 2015 dal Laboratorio in collaborazione con l’Associazione Pom da Tera e coltivato durante il periodo estivo con ritrovo 3 volte la settimana con i bambini di Malnate. Nell’anno scolastico 2015-2016 l’orto è curato dai bambini del doposcuola della scuola primaria “C. Battisti” in collaborazione con il Laboratorio e l’Associazione Pom da Tera.
-Frutti di Bosco in Villa Braghenti. I frutti di bosco sono stati piantati durante la festa cittadina del 2015 dal Laboratorio e sono curati dai bambini di Malnate insieme all’Associazione Gammar e al Laboratorio, con ritrovo ogni venerdì alle 16:30.
Inoltre è stato realizzato un pieghevole per la promozione del territorio, sono state stampate 1.000 copie del pieghevole. Il progetto è frutto anche della collaborazione con l’Associazione Gammar, con ARS, il Laboratorio e di M&C Marketing e Comunicazione.

Cibo e Sostenibilità

L’Obiettivo del progetto “Cibo e Sostenibilità” è stato quello di creare un confronto tra il Consiglio dei Bambini di Malnate e una realtà spagnola per uno scambio culturale e linguistico e riflessioni su buone prassi sul tema del cibo e la sostenibilità.
I 15 Bambini del Consiglio e l’A.C., sorteggiati nell’ a.s. 2014/2015, hanno lavorato sul tema di non sprecare il cibo, sulle ricette antispreco, su come riutilizzare pane e frutta avanzati dalle mense scolastiche. E’ stato realizzato un opuscolo con le ricette anti-spreco dal Laboratorio della Città dei Bambini.
Il progetto ha previsto 4 sedute straordinarie del Consiglio dei Bambini tra settembre ed ottobre, la visita ad Expo e una videoconferenza con la Spagna.
Per l’organizzazione e la gestione delle sedute ci si è avvalsi della collaborazione di Progetto Zattera che ha curato la realizazione di un video e ha identificato nella scuola di Mena di Ribota una sorta di gemellaggio tra Malnate e la Spagna e ha gestito il collegamento tra i bambini.

Bando del Ministero

Il Comune di Malnate ha partecipato ad un bando – con altri Comuni (Varese, Arcisate, Comerio, Azzate) – del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell’ambito del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile, casa-scuola casa-lavoro” con il progetto “Percorsi sostenibili in Comune”.
Il Bando ha lo scopo di incentivare iniziative strutturali di mobilità sostenibile per favorire gli spostamenti con mezzi urbani alternativi all’automobile privata, in linea con gli obiettivi nazionali e comunitari di riduzione delle emissioni di gas serra derivanti dal settore dei trasporti. Il programma è inoltre finalizzato a promuovere azioni da adottare in sede locale che abbiano come finalità la riduzione del numero di autoveicoli privati in circolazione, favorendone la sostituzione con modalità ciclistica o pedonale, trasporto pubblico locale e uso condiviso e multiplo dell’automobile, con riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici e delle sedi di lavoro.
ll progetto “Percorsi sostenibili in Comune”, che ha come ente capofila il Comune di Varese, ha ottenuto il finanziamento del Ministero. Le attività di progetto per il Comune di Malnate riguardano il miglioramento dei percorsi casa – scuola in essere e attivazione di altri per raggiungere a piedi o in bici la scuola secondaria e la stazione ferroviaria, anche con la realizzazione di una ciclostazione.
Prevede inoltre di potenziare la cultura di movimento sostenibile e di autonomia dei bambini e dei ragazzi attraverso un percorso di sensibilizzazione/formazione per genitori, insegnanti, educatori e bambini.
Permette anche la realizzazione di un ebook, che racchiuderà i materiali didattici per la promozione del progetto di autonomia di movimento attivato dal Comune a partire dal 2012, in collaborazione con la scuola e il territorio. I materiali, predisposti dal Laboratorio della Città dei Bambini e utilizzati in questi anni dalla Polizia Locale e dagli insegnanti per il corso di “Buoni pedoni e ciclisti”, saranno ampliati e verificati, ri-organizzati in modo adeguato all’età e ai curricula scolastici. I formatori consulteranno gli insegnanti per la realizzazione dell’ebook e strutturazione di unità didattiche che aiutino i bambini a sviluppare le competenze psico-sociali necessarie per favorire l’autonomia.
L’attività formativa ha i seguenti obiettivi:
– favorire la crescita educativa dei genitori e degli insegnanti come figure che promuovano l’autonomia nel movimento e nella crescita psicologica dell’identità dei propri figli ed alunni;
– favorire nei bambini che inizieranno il progetto “A scuola ci andiamo da soli” a condividere vissuti ed emozioni.

Prossimi Eventi
Eventi nel calendario
<< Giu 2019 >>
LMMGVSD
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Archivio News