Verbale del 14 febbraio 2019

I bambini presenti sono solo 6. Pertanto, si condivide con loro di aspettare a continuare il lavoro sulla storia per la festa cittadina e si propone di riprendere le vecchie proposte fatte dal consiglio, per poi verificare se ve ne siano di nuove rispetto a Malnate.

M. aggiorna i nuovi consiglieri rispetto alle lettere che erano state scritte lo scorso anno (al dirigente e al sindaco) rispetto al tempo dell’intervallo e al tempo scuola.

A. ribadisce che la scuola dovrebbe avere tempi diversi, iniziare alle 9 e finire nel pomeriggio.

Anche M. condivide la proposta, la scuola dovrebbe iniziare alle 9, finire alle 16 e non dovrebbero esserci compiti, oppure essercene meno.

Anche gli altri consiglieri sono d’accordo, soprattutto sull’orario della scuola.

Ai bambini viene chiesto se vi siano proposte che per loro sono importanti da fare rispetto a Malnate.

M. chiede se si può chiedere di mangiare a scuola portando il cibo da casa perché la mensa non è buona.

A. è d’accordo che sarebbe bello potersi portare da mangiare.

M. ribadisce che la mensa non è buona perché le patate sembrano di plastica.

I. conferma che a molti bambini non piace quello che fanno da mangiare.

S. dice che l’unica cosa che piace a tutti è la pasta. Il pesce invece non è buono.

A. porta come esempio i giorni in cui c’è l’insalata, a lei non piace ma, le maestre gliela fanno prendere lo stesso e poi la butta e questo è un peccato. Conferma che le patate sono di plastica. Forse si può lasciare il menu, ma bisognerebbe fare delle modifiche, avere più scelta e più cose. Per esempio non fanno più la polenta. La pasta invece ha troppo olio e il riso ha l’acqua.

M. dice che la polenta la fanno quando c’è il doposcuola.

Alcuni bambini dicono di avere ancora fame quando c’è la pasta all’olio, anche se in generale le quantità sono giuste.

A. propone di mangiare in classe perché nei locali della mensa c’è troppa confusione

Tutti condividono che bisogna risolvere il problema della confusione che c’è in mensa perché ci sono troppi bambini e tutte le voci rimbombano.

A. fa l’esempio del giorno dell’investitura del consiglio in cui, durante la mensa a scuola, le è venuto un gran mal di testa per il rumore e poi le è rimasto fino a sera.

Il problema del rumore è comune sia alla Battisti che alla Bai.

Un altro problema che emerge con urgenza tra i bambini è il dover mangiare su turni, prima un gruppo e poi l’altro. Chiedono almeno di poter uscire nell’attesa di andare a mangiare o a conclusione del pranzo.

M. ribadisce che sarebbe bello mangiare ognuno nella propria classe.

A conclusione della seduta, viene rimandato alla settimana successiva l’approfondimento dell’argomento mensa che pare urgente per tutti i bambini.

 

Prossimi Eventi
Eventi nel calendario
<< Giu 2019 >>
LMMGVSD
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Archivio News