Verbale del 10 febbraio 2014

E’ presente il Sindaco. Dopo il sorteggio che sceglie i 3 consiglieri che faranno parte della commissione per intitolare l’Istituto comprensivo il Sindaco pone un problema.
Dobbiamo aiutare gli adulti a rispettare alcune regole sulle strade. Vi chiedo di aiutarci a lavorare sulla proposte delle multe”.
Tutti i bambini sono concordi nel discutere il tema.
Il Sindaco ricorda il lavoro fatto l’anno scorso quando si era ragionato sulle multe morali. Ora i bambini intervengono:
Possiamo fare le multe e scrivere il motivo”
Possiamo avere un blocchetto diviso in due parti: in una si mette la data, l’ora, il motivo”
Ma se dico qualcosa all’adulto magari mi insulta”
Renata: “Una regola detta da un bambino non viene ascoltata di più dall’adulto? Un adulto non è più colpito se una cosa giusta la dice un bambino?
Se per esempio un cane fa la cacca, la colpa è del cane o dell’adulto?
Sindaco: “ Il cane è del padrone, come la macchina parcheggiata male è del proprietario. Quindi la colpa non è del cane e nemmeno della macchina, la colpa è delle persone”
Ma allora devo fare la multa anche a mio nonno”
Sindaco: “Sarebbe un problema fare la multa ad un familiare”?
Io non avrei paura”.
Si discute poi su chi può fare le multe:
Possiamo dare un blocchetto a tutti i bambini di 4° e di 5°”
I Bambini del Consiglio e quelli del Pedibus
Per me quelli del Consiglio e chi va a scuola da solo”
Renata: “Se siete d’accordo possiamo partire con una prova gestita dai noi del Consiglio e dobbiamo ragionare bene sul tipo di infrazione che dobbiamo punire. Non tutti gli sbagli devono essere puniti con la nostra multa, questo è importante perché non tocca ai bambini fare le multe a tutti quelli che sbagliano.
Le multe si fanno alle auto parcheggiate sulle strisce pedonali oppure a quelle che impediscono il passaggio dei bambini sui marciapiedi”
Le multe vanno date anche quando una macchina è parcheggiata in un posto riservato ai disabili”
Se uno di noi vede sempre la stessa macchina che fa la stessa infrazione, possiamo provare a fare la multa e vedere se il giorno dopo è ancora lì…”
Possiamo anche chiamare il vigile e fargli una multa vera”
Un adulto può anche dire Chissenefrega di questa multa data da un bambino”
Però quando parcheggiano sulle strisce c’è il vigile e non da’ la multa”!
Sindaco: “Se voi fate tante multe allo stesso posto possiamo mandare il vigile”
Ma se si arrabbiano con il vigile, con noi si arrabbiano ancora i più”
Alla fine della discussione si decide che le multe verranno fatte dai bambini del Consiglio per la sperimentazione. Si decide insieme come fare il blocchetto delle multe

Scritta MULTA DEI BAMBINI
Sotto: MULTA PER AVER PARCHEGGIATO IN UNA ZONA PEDONALE
Nella matrice:
NOME – ETA’ DEL BAMBINO – GIORNO E ORA

I bambini poi disegnano ciascuno una multa e al termine del lavoro si sceglie il disegno che più piace a tutti.
Si è d’accordo che il bambino disegnato deve essere arrabbiato e deve uscire il fumo dalle orecchie per dimostrare quanto è arrabbiato.

Prossimi Eventi
Eventi nel calendario
<< Ott 2017 >>
LMMGVSD
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Archivio News