Verbale del 23 febbraio 2015

Si prosegue il lavoro della scorsa seduta con le riflessioni sul TEMPO.
Riprendiamo il tema del “tempo obbligatorio” e del “tempo libero”.
Ripetiamo l’elenco del precedente incontro approfondendo i motivi che fanno dire che “la scuola è super-obbligatoria”
Z. “Perché è fondamentale per imparare certe cose”
G. “Per me non è super-obbligatoria perché ho già imparato tante cose”
G. “Dopo le scuole medie farò subito l’accademia per diventare parrucchiera”
Renata riprende i pensieri fatti la volta scorsa sui tempi di intervallo nella scuola.
L. “ Le maestre, visto i nuovi cortili delle scuole, nelle giornate belle non possono far uscire i bambini?”
Alcuni bambini raccontano che escono in giardino altri meno.
Si riprendono gli argomenti più importanti segnalati la scorsa volta:
· Compiti
· Tempo libero a casa
· Intervallo a scuola
Renata ripete l’elenco delle attività svolte dai bambini nel tempo libero proponendo al Consiglio di fare un’ulteriore riflessione e decidere individualmente (su un post-it) l’argomento da sviluppare.
I bambini attaccano i foglietti e la grande maggioranza decide di parlare dell’argomento COMPITI.
Renata “Dobbiamo pensare a come affrontarlo. C’è un discorso di quantità:
Quanti sono i compiti e quanto tempo ci metto?”
Vi è capitato qualche volta di non riuscire a terminarli?
Noi bambini del Consiglio dobbiamo ragionare su questo tema che davvero interessa a molti di voi ma anche capire come possiamo coinvolgere i vostri compagni.
Siete d’accordo di affrontare questo argomento?”
Tutti rispondono: “Sì !”
Z “ Io so perché ci danno tanti compiti, perché vogliono che impariamo ad organizzarci, capire se abbiamo capito, approfondire gli argomenti…”
T. “La maestra oggi per domani ci ha dato tre tabelle da ricopiare, è molto impegnativo, anche se avevamo il Consiglio e il catechismo”
G. Io sto praticamente tutto il pomeriggio a fare i compiti. Il lunedì sono molto impegnata”
R. Capita spesso che i compiti siano assegnati da un giorno all’altro?
E. “Italiano e matematica sì le altre materie un po’ meno”
S” Di solito non ci danno i compiti quando c’è il rientro pomeridiano
L. “A volte, quando c’è il rientro abbiamo solo da leggere”
Renata riprende: “ Mi sembra di capire che quando c’è il rientro può esserci qualche lettura o qualche ripasso non molto impegnativo. I compiti, mi sembra di capire, che di per sé pensiate non facciano male ma se sono troppi diventa un problema. Forse dobbiamo coinvolgere i compagni e condividere con loro le proposte da portare eventualmente al dirigente e alle vostre maestre. Potreste in questa settimana raccogliere i pensieri dei vostri compagni su questo argomento?”
L.” I miei compagni non mi ascoltano e mi prendono in giro!
Renata Qualcuno può dare un consiglio su come farsi ascoltare dai propri compagni?
S. “ Magari non dicendo sempre stupidaggini e non parlare solo della Wi o della play
T. “Devi parlare di cose importanti come i compiti”
S. “Devi parlare di cose della scuola”
G. “Se parli serio è meglio”
Z. “Puoi chiedere cosa ti piace di più dei compiti, dobbiamo portare delle idee su cosa pensiamo e sui compiti per avere anche il tempo per giocare, correre…”
Renata: Per la prossima volta portate in Consiglio il parere dei vostri compagni raccogliendo anche le loro richieste e opinioni. Ora ciascuno può preparare un disegno da utilizzare come piccola bacheca per invogliare i vostri compagni a scrivere le idee e le proposte.
Vedremo se portarla poi a scuola per farla compilare o scrivere direttamente voi la prossima volta quello che i vostri compagni vi dicono”
G. “Se la maestra vede che faccio questo lavoro mi espelle”.

Prossimi Eventi
Eventi nel calendario
<< Ott 2017 >>
LMMGVSD
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Archivio News