Verbale del 2 febbraio 2016

Inizio seduta ore 14.30.
Ritrovo al Parco di via Firenze con Martin Stigol e Noemi di “Progetto Zattera”.
L’Associazione ha coinvolto i Consiglieri perché devono esprimere dei pareri in merito alle scelte fatte dall’ associazione per dei giochi da collocare nell’ “area prato di via Firenze”.
Ai bambini viene chiesto di lavorare in 4 gruppi, fare un sopralluogo dello spazio verde e concordare col proprio gruppo delle proposte di giochi che possono piacere non solo a loro ma anche ai loro compagni ed amici.
Ogni gruppo discute e poi relaziona agli altri. Nei confronti in piccolo gruppo valutano con attenzione quello che l’area di via Firenze già offre e immaginano limiti e potenzialità di quanto vorrebbero proporre.
I bambini chiedono una carrucola, l’asta per scendere come quella dei pompieri, uno scivolo o più scivoli più grandi di quello esistente o a chiocciola, la possibilità di giocare a calcio, una casetta per giocare a stare dentro e fuori e usare la fantasia, una recinzione che delimiti il parco per evitare che i bambini o i palloni vadano in strada, rete da pallavolo, attrezzi per fare percorsi.
Martin infine mostra il progetto del grande gioco che intendono posizionare. Molti degli attrezzi che hanno pensato i bambini sono previsti in una struttura a forma di grande barca. Il Consiglio si esprime a favore del progetto che prevede non solo il posizionamento del gioco, ma anche periodicamente la presenza di un camioncino con attrezzature di gioco, con un operatore che dia la possibilità ai bambini di usare la rete da pallavolo oppure delle palline o anche le reti da calcio….
Il Consiglio si sposta poi in sede dove lo aspetta l’Assessore Riggi.
La seduta presso la sede inizia alle ore 16.15.
L’Assessore Riggi ringrazia i bambini che hanno fatto proposte e richieste sul tema dell’ambiente.
Il lavoro che i bambini hanno fatto nelle precedenti sedute ha riguardato l’ideazione di slogan e disegni che potranno essere utilizzati per sensibilizzare la cittadinanza nella campagna di utilizzo corretto dei cestini per i rifiuti.
L’assessore ha apprezzato il lavoro dei bambini, il fatto che abbiano fatto proposte e espresso richieste (cfr. verbali precedenti consigli).
A questo proposito inizia a dare risposte ad alcune domande espresse e a dare informazioni.
“A Malnate ci sono 274 cestini, 3 persone sono impegnate a vuotarli periodicamente. Spesso però vengono riempiti da coloro che vi buttano la spazzatura di casa.
Dovremmo pensare alla città come al salotto di casa nostra e ritenere importanti le azioni quotidiane. I bambini sono attenti a tutto questo e tante azioni dei bambini hanno un peso importante per gli adulti”.
I bambini chiedono di una legge di cui hanno sentito parlare che da nuove multe a chi sporca o lascia spazzature.
L’Assessore spiega che si tratta di una legge antifumo:
“Voi siete stati più veloci della legge perché ne avete parlato prima chiedendo cestini per i mozziconi. La nuova legge vieta di fumare in macchina alla presenza di bambini e prevede multe anche per chi butta i mozziconi per strada: L’amministrazione sta predisponendo dei posacenere nei cestini.”
L’Assessore esprime il proprio dispiacere nell’aver letto che in vari momenti duranti i consigli i bambini abbiano espresso dubbi sull’utilità di fare informazione, di realizzare beni per la cittadinanza.
Assessore e consiglieri, condividono come questo sia complicato, complesso, difficile ma che sia anche la strada per avere la città bella e pulita come loro hanno spesso espresso:
“E’ importante convincere la gente a rispettare le regole.”
I bambini chiedono anche degli altri parchi-gioco, che hanno sentito citare da Martin:
“A primavera saranno pronti il parco di Villa Braghenti e il Parco Inclusivo di Piazza delle Tessitrici,del Parco di via Firenze sapete già tutto”.
I Consiglieri chiedono anche la frequenza delle pulizie di strade e marciapiedi:
“La spazzatrice provvede a pulire le vie centrali di Malnate tre volte la settimana, nella periferia una volta la settimana oppure ogni 15 giorni. Spesso però anche solo una carta per terra offre un’immagine di sporcizia. Se dopo la pulizia del mattino presto, quando i bambini vanno a scuola o le persone al lavoro o a passeggio, buttano tre carte sul marciapiede lungo la provinciale, improvvisamente la strada sembra sporca e rimarrà così fino alla pulizia successiva. Così quella spesa e fatica della pulizia che era appena stata fatta, diventa una spesa inutile. E’ quindi importante l’attenzione di tutti anche per un risparmio nelle spese per le pulizie”.
I consiglieri ringraziano l’Assessore Riggi e si dichiarano disponibili ad altri aggiornamenti o confronti in merito alla campagna che sarà realizzata o ad altre necessità del territorio.

Prossimi Eventi
Eventi nel calendario
<< Ott 2017 >>
LMMGVSD
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Archivio News