Convenzione dei diritti dell’infanzia

Se si parla dei diritti dei bambini, si aiutano anche altri bambini. Più la gente capisce che i bambini e i ragazzi hanno dei diritti, più sarà disposta ad aiutarli ad avere tutto ciò che serve loro per crescere sani, sicuri e liberi.

La Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è composta in tutto da 54 articoli, ma la maggior parte degli articoli riguarda il modo in cui gli adulti e i governi dovrebbero collaborare per assicurarsi che vengano rispettati tutti i diritti di tutti i bambini e i ragazzi. Si riportano alcuni articoli estratti dalla versione dell’Unicef, frutto del lavoro di un gruppo di bambini che hanno riscritto con
parole loro alcuni articoli della Convenzione sui diritti dell infanzia e dell adolescenza del 1989.

Art. 1: Chi ha meno di 18 anni ha tutti i diritti elencati nella Convenzione.
Art. 2: Ogni bambino ha i diritti elencati nella Convenzione; non ha importanza chi è, né chi sono i suoi genitori, non ha importanza il colore della pelle, né il sesso, né la religione, non ha importanza che lingua parla, né se è un disabile, né se è ricco o povero.
Art. 3: Quando un adulto ha a che fare con un bambino, deve fare quel che è meglio per lui.
Art. 6: Tutti devono riconoscere che ogni bambino ha il diritto di vivere e garantire la sua sopravvivenza e il suo sviluppo al meglio.

Art. 7: Un bambino ha il diritto di avere un nome, e al momento della sua nascita il suo nome, il nome dei suoi genitori e la data devono venire scritti. Ha il diritto di avere una nazionalità e il diritto di conoscere i suoi genitori e di venire accudito da loro.

Art. 9: Un bambino non deve venire separato dai suoi genitori, a meno che non sia per il suo bene. Per esempio, i suoi genitori potrebbero fare del male o non prendersi cura di lui. Inoltre, se i suoi genitori decidono di vivere separati, il bambino dovrà vivere con uno solo di loro, ma avrà il diritto di poter contattare facilmente l’altro.

Art. 10: Se un bambino e i suoi genitori vivono in due nazioni diverse, hanno il diritto di ritornare assieme e vivere nello stesso posto

Art. 11: Nessuno ha il diritto di rapire un bambino, e se vieni rapito il governo deve fare di tutto per liberarlo.

Art. 12: Quando degli adulti prendono una decisione che lo riguarda in qualsiasi maniera, un bambino ha il diritto di esprimere la sua opinione e gli adulti devono prenderlo sul serio.

Art. 13: Un bambino ha il diritto di imparare e di esprimersi per mezzo delle parole, della scrittura, dell arte e così via, a meno che queste attività non danneggino i diritti degli altri.

Art. 14: Un bambino ha il diritto di pensare quello che vuole e di appartenere alla religione che preferisce. I genitori devono aiutare
a distinguere fra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
Art. 15: Un bambino ha il diritto di incontrare altre persone, fare amicizia con loro e fondare delle associazioni, a meno che ciò non danneggi i diritti degli altri.

Art. 16: Un bambino ha il diritto di avere una vita privata. Per esempio, può tenere un diario che gli altri non hanno il diritto di leggere.

Art. 17: Un bambino ha il diritto di raccogliere informazioni dalle radio, dai giornali, dalle televisioni, dai libri di tutto il mondo. Gli adulti devono assicurarsi che riceva delle informazioni che può capire.

Art. 18: I genitori devono collaborare per allevare un bambino e devono fare quel che è meglio per lui.

Art. 19: Nessuno deve fare del male ad un bambino in nessun modo. Gli adulti devono assicurarsi che sia protetto da abusi, violenze o negligenze. Nemmeno i genitori hanno il diritto di fare del male ad un bambino.
Art. 20: Se un bambino non ha i genitori, o se vivere con i suoi genitori è pericoloso per lui, ha il diritto di essere protetto e aiutato in modo speciale.
Art. 21: Se un bambino deve essere adottato, gli adulti devono assicurarsi che vengano scelte le soluzioni più vantaggiose per lui.
Art. 22: Se un bambino è un rifugiato cioè se deve lasciare la sua nazione perche ́ viverci sarebbe pericoloso per lui ha il
diritto di essere protetto e aiutato in modo speciale.
Art. 23: Se un bambino è disabile, fisico o psichico, ha diritto a cure speciali e a un’istruzione speciale, che gli permettano
di crescere come gli altri bambini.
Art. 24: Un bambino ha il diritto di godere di una buona salute. Ciò significa che deve ricevere cure mediche e farmaci quando è malato. Gli adulti devono fare di tutto per evitare che i bambini si ammalino, in primo luogo nutrendoli e prendendosi cura di loro.
Art. 27: Un bambino ha il diritto a uno standard di vita sufficientemente buono. Ciò significa che i suoi genitori hanno l’obbligo di assicurargli cibo, vestiti, un alloggio, ecc. Se i suoi genitori non possono permettersi queste cose, il governo deve aiutarli.
Art. 28: Un bambino ha il diritto di ricevere un istruzione. Deve ricevere un’istruzione primaria, che dev’essere gratuita. Deve anche poter andare alla scuola secondaria.
Art. 29: Lo scopo dell’istruzione di un bambino è di sviluppare al meglio la sua personalità, i suoi talenti e le sue capacità mentali e fisiche. L istruzione deve anche prepararlo a vivere in maniera responsabile e pacifica, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri e nel rispetto dell ambiente.

Art. 30: Se un bambino appartiene ad una minoranza ha il diritto di mantenere la sua cultura, professare la sua religione e parlare la sua lingua.
Art. 31: Un bambino ha il diritto di giocare.
Art. 32: Un bambino ha il diritto di essere protetto dal lavorare in luoghi o in condizioni che possano danneggiare
la sua salute o impedire la sua istruzione. Se il suo lavoro produce un guadagno, deve essere pagato in modo adeguato.
Art. 33: Un bambino ha il diritto di essere protetto dalle droghe illegali e dalle attività volte a produrre e spacciare droghe.

Art. 37: Anche se un bambino fa qualcosa di sbagliato, a nessuno è permesso punirlo in una maniera che lo umili o lo ferisca gravemente. Non deve mai essere rinchiuso in prigione, se non come rimedio estremo; e se viene messo in prigione ha diritto ad attenzioni speciali e a visite regolari dalla sua famiglia.
Art. 40: Un bambino ha il diritto di difendersi se è stato accusato di aver commesso un crimine. La polizia, gli avvocati e i
giudici in aula devono trattarlo con rispetto e assicurarsi che capisca tutto quello che sta succedendo.
Art. 42: Tutti gli adulti e tutte le bambine e i bambini devono sapere che esiste questa Convenzione. Un bambino ha il diritto di sapere quali sono i suoi diritti, e anche gli adulti devono conoscerli.

Prossimi Eventi
Eventi nel calendario
<< Ott 2017 >>
LMMGVSD
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Archivio News